DOLCEZZE MANTOVANE.

Alcune città non hanno un loro vero dolce tipico, magari si può trovare qualcosa di dolce più legato alla zona che alla città specifica, poi invece arrivi a Mantova e qui capisci subito che la glicemia toccherà le stelle.   Voglio partire con una delle torte che mi ha stupito più di tutte, o meglio mi ha stupito trovare tanta bonà in tanta semplicità. Una fetta di TORTA DI ROSE calda è una cosa da provare. Più volte ho detto che se dovessi usare una sola parola per descriverla, userei: BURRO. Seguirei il tour tra i dolci mantovani passando subito … Continua a leggere DOLCEZZE MANTOVANE.

LE MANDORLE A CREMONA NON SONO SOLO NEL TORRONE.

Siamo stati a Cremona nella storica Pasticceria Lafranchi a provare il PanCremona, uno dei pochissimi dolci italiani brevettati. Questo soffice e dolce pane a base di mandorle e miele, ricoperto di cioccolato, è nato nel laboratorio della Pasticceria Lanfranchi nel 1950 ed ha ottenuto da subito un enorme consenso, tanto da spingere il suo creatore, il signore Aurelio Alberti a richiederne il brevetto. Dopo dieci anni dalla sua invenzione e da tale richiesta, questo dolce ha ottenuto il riconoscimento dal Ministero dell’Industria e del Commercio ed entrato a far parte dell’elenco dei dolci della tradizione cremonese. La pasticceria nella quale … Continua a leggere LE MANDORLE A CREMONA NON SONO SOLO NEL TORRONE.

LA FAMOSA TORTA AL CIOCCOLATO DAL CUORE TENERO.

  La Torta Tenerina è una tipica torta ferrarese nota in tutta Italia come la famosa torta al cioccolato dal cuore tenero. Inizialmente i ferraresi la chiamavano Torta Tacolenta, un soprannome che derivava dal termine dialettale “taclenta”, attribuitole per la sua consistenza appiccicosa. Successivamente il termine diventò più dolce e cominciarono a chiamarla Torta Tenerina. E’ però conosciuta dal 1900 come Torta Montenegrina, in onore di Elena Petrovich del Montenegro, principessa che convolò a nozze Vittorio Emanuele, diventando poi Regina d’Italia. Elena di Savoia è famosa per essere stata una donna di molto generosa, si ricordano, tra le altre cose, … Continua a leggere LA FAMOSA TORTA AL CIOCCOLATO DAL CUORE TENERO.

I SUGHITTI, NON CHIAMATELI DOLCI.

Io sono una gran golosa, c’è poco da nascondere e da gran golosa amo i dolci, soprattutto quelli “supercioccolatosi”. Le Marche sotto questo aspetto, per il momento, non mi stanno dando grandi soddisfazioni, non riesco a trovare un dolce tipico marchigiano, degno di essere definito Dolce. Chiedo quindi a tutti i marchigiani di venirmi in aiuto e chiedo loro di smentire questa mia convinzione. Sono disposta a cambiare idea, sono pronta e felice nel cambiare idea, a patto che non mi vogliate vendere i Sughitti, o altri simili, come dolci. Qualche settimana fa sono stata a Montecassiano, un bellissimo borgo … Continua a leggere I SUGHITTI, NON CHIAMATELI DOLCI.

LA BUSSOLA DOLCE DI BURANO, IL FAMOSO BISCOTTO CHIAMATO ANCHE BURANELLO.

  Si chiamano Bussolà e sono i biscotti tipici di Burano, un simpatico e colorato paese in provincia di Venezia. Appena arrivata a Burano ovviamente mi son diretta immediatamente nel primo forno/pasticceria per poterli comprare e quindi assaggiare. Semplici e non particolarmente pesanti, quel giusto che ti fa pensare: “ancora un altro poi non ne mangio più” per ritrovarsi così a finire un sacchetto da 250gr. La signora del forno gentilmente mi ha raccontato che il loro nome Bussolà deriva dalla loro forma tonda, io ho pensato che forse più precisamente potrebbe derivare da bussola e considerando che siamo in … Continua a leggere LA BUSSOLA DOLCE DI BURANO, IL FAMOSO BISCOTTO CHIAMATO ANCHE BURANELLO.

IL TIRAMISU’.

Il tiramisù è uno tra i dolci a cucchiaio più famosi e diffusi almeno in Italia. La sua provenienza è sempre stata gran oggetto di discussioni, più regioni se ne son sempre contese l’appartenenza, soprattutto per la sua gran somiglianza ad altri dolci tipici di altre città come, la Zuppa Inglese, il Dolce di Torino o la Bavarese Lombarda. L’esperto enogastronomo Giuseppe Mattioli però, nella rivista “Vin Veneto”, storicizza la sua nascita verso la fine degli anni 60, presso il ristorante “Alle Beccherie” di Treviso, dove lavorava il pasticcere Roberto Linguanotto, che reduce da un’esperienza in Germania, volle riproporre una … Continua a leggere IL TIRAMISU’.