Romagna Mia

SLOW BIKE TOURISM: QUANDO IL TOUR ENOGASTRONOMICO DECIDI DI AFFRONTARLO IN BICICLETTA.

  Si chiama Slow Bike Tourism e nasce da un’idea di Thomas, un giovane ragazzo di Fusignano da sempre appassionato di bicicletta. E’ una rete contratto che unisce principalmente, per il momento, diverse imprese dislocate in Emilia Romagna, ma con l’obiettivo finale di creare una rete unica per tutta l’Italia. L’intento è promuovere un turismo più attento alla realtà locali e alle tipicità del luogo, ovviamente studiato su itinerari da affrontare in bicicletta, ma non necessariamente mirato ai solo professionisti, l’idea è di far avvicinare a questa modalità di vacanza chiunque: giovani, bambini, adulti e intere famiglie.Thomas non si occupa … Continua a leggere SLOW BIKE TOURISM: QUANDO IL TOUR ENOGASTRONOMICO DECIDI DI AFFRONTARLO IN BICICLETTA.

NONA: UN RISTORANTE NON STRESS.

  C’è chi a Riccione arriva per farsi una vacanza e chi, come Doriana e Raffaele, invece decide di venirci a lavorare per scappare dallo stress di una vita troppo caotica.Succede proprio così a questa coppia di marito e moglie che dopo 5 anni negli Stati Uniti ha iniziato a sentire la mancanza dell’Italia e di una Romagna che gli era rimasta nel cuore. Certo che pensare alla Romagna, soprattutto alla Riviera Romagnola in piena stagione, come una località nella quale rifugiarsi dallo stress, probabilmente è un’idea abbastanza insolita, ma questa cosa i nostri due protagonisti non l’hanno certo vissuta … Continua a leggere NONA: UN RISTORANTE NON STRESS.

QUANDO IL GELATO DIVENTA UN PIATTO DA PORTATA PER I RISTORANTI.

Si chiama Francesco Bendandi ed è il ragazzo che gestisce Sbrino, la gelateria in Darsena PopUp a Ravenna. Il suo sorriso è probabilmente la miglior vetrina del suo locale e il suo modo di fare sempre gentile ti fa venire voglia di passare a trovarlo anche solo per un saluto, pur sapendo che finirai sicuramente con una coppetta di gelato in mano.   Ha 31 e un sacco di cose da raccontare considerando le sue esperienze lavorative in giro per il Mondo tra le cucine di Sydney, New York e Miami, ma il suo giovane viso ne nasconde almeno un … Continua a leggere QUANDO IL GELATO DIVENTA UN PIATTO DA PORTATA PER I RISTORANTI.

BABBI TORNA NEL CENTRO DELLA SUA CITTA’ DI ORIGINE PER APRIRE IL PRIMO E UNICO BAR.

Difficile, oserei dire impossibile non conoscere il marchio Babbi o non averne mai assaggiato i suoi prodotti; forse è più facile averli mangiati e non sapere di averlo fatto! Babbi nasce in Romagna, più precisamente a Cesena e da oltre 65 anni si occupa di produrre coni, cialde e semilavorati per gelaterie e pasticcerie artigianali, con una distribuzione che vanta clienti non solo nel territorio nazionale, ma in tutto il Mondo. La scelta di introdurre nella loro produzione il reparto dolciario è arrivata successivamente, nel 1958, ma l’attuale fama dei Wafer Viennesi è una conferma che sia stata un’intuizione davvero … Continua a leggere BABBI TORNA NEL CENTRO DELLA SUA CITTA’ DI ORIGINE PER APRIRE IL PRIMO E UNICO BAR.

NEL DOPOGUERRA ERA IL LAVATOIO DI PAESE, OGGI E’ UN RISTORANTE CARATTERIZZATO DA UN GIARDINO MOLTO ROMANTICO.

Vi risulterà impossibile scendere le scale e non rimanerne completamente stregati dal suo romantico giardino, Il Lavatoio Bistrot, in tutta la sua magia è molto più di un semplice ristorante. Si trova nel cuore di Santarcangelo di Romagna, in provincia di Rimini ed è situato dove precedentemente si trovava il lavatoio popolare.Attualmente come al tempo è rimasto un punto di incontro, infatti se in passato andare a lavare i panni era anche un pretesto per stare insieme, dialogare o comunque semplicemente incontrarsi, ancora oggi al Lavatoio Bistrot si può decidere di entrare anche solo per sedersi a fare due chiacchiere … Continua a leggere NEL DOPOGUERRA ERA IL LAVATOIO DI PAESE, OGGI E’ UN RISTORANTE CARATTERIZZATO DA UN GIARDINO MOLTO ROMANTICO.

RITROVARSI A MANGIARE IN UN CONTAINER CON VISTA SULLA DARSENA DI RAVENNA.

AKĀMÌ è mangiare a casa di Luongo.AKĀMÌ è iniziato da casa di Luongo. AKĀMÌ è casa di Luongo.   E’ un piccolo e intimo ristorante ricavato dentro ad un container con vista sul canale, situato nella zona Darsena di Ravenna. Al piano inferiore è collocato il suo piccolo bar, il cui nome parla da solo: “Ristretto”.   Quando le persone ci mettono più della loro semplice forza lavoro nelle cose che fanno, inevitabilmente lo si percepisce e quando ceni da Marco senti che lì dentro lui ci ha messo tutto il suo cuore. Nasce per caso questo ristorante ravennate, anche se … Continua a leggere RITROVARSI A MANGIARE IN UN CONTAINER CON VISTA SULLA DARSENA DI RAVENNA.

NASCOSTO, UN RISTORANTE CHE NON HA NULLA DA NASCONDERE.

Sono stata a cena al “Nascosto”, un nuovo ristorante-pizzeria aperto in una zona non troppo centrale di Ravenna, che offre un menù molto particolare, soprattutto se si pensa all’accostamento del proposte: crudità di pesce e pizza gourmet. Ho avuto l’opportunità di scambiare due chiacchiere con il titolare, Gionatan, che mi ha raccontato e spiegato da dove è nata l’idea e soprattutto quale è la caratterista principale sulla quale ha basato questa sua realtà, che senza dubbio è la selezione delle materie prime.   – Nascosto è un nome che può avere molte interpretazioni. E’ più legato al fatto che effettivamente … Continua a leggere NASCOSTO, UN RISTORANTE CHE NON HA NULLA DA NASCONDERE.

COSA MANGIARE A RAVENNA.

Ammetto la grande mancanza nel non avervi ancora proposto un MENù tipico della mia città, per cui oggi voglio rimediare e voglio portarvi a mangiare a RAVENNA.Per COLAZIONE vi propongo subito un bel pieno di zuccheri a base Pesche e/o i Zucaren, ovviamente accompagnati da un buon caffè. A PRANZO io personalmente vi porterei in un chiosco di Piadina, che solitamente sono posizionati vicino alle strade e colorati di bianco e verde. Credo che sia davvero tipico e caratteristico fermarsi a mangiare una piadina in uno di questi e la scelta dovrebbe ricadere su una Piada con Crudo, Squacquerone e … Continua a leggere COSA MANGIARE A RAVENNA.