POLPI ALLA LUCIANA.

Mentre le città che si affacciano sul mare Adriatico propongono un buonissimo Brodetto di pesce nel quale far la fantastica scarpetta con il pane, a Napoli ho invece mangiato dei fantastici Polpi alla Luciana.

Il nome “alla Luciana” deriva dal popolare borgo di Santa Lucia, un famoso borgo marinaio, molto frequentato dai pescatori.

Questa antica ricetta può risultare semplice, ma ci sono un paio di accortezze importati da rispettare, per far in modo che il sapore sia quello originale. Senza dubbio è importate la qualità delle materie prime, ma soprattutto è molto importante non aggiungere mai acqua durante la cottura e lasciare cucinare i polpi nel loro stesso liquido.

Tradizionalmente vengono cucinati in una casseruola di terracotta, la quale ne mantiene una temperatura costante durante tutta la loro cottura e che non bisognerebbe mai scoperchiare fino a cottura ultimata.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...