STOCCAFISSO ALL’ANCONETANA.

Mentre Vicenza ha il suo Bacalà alla Vicentina, ad Ancona troviamo lo Stoccafisso all’Anconetana. E’ il piatto tipico della città e da molti è considerato un vero simbolo gastronomico.

Ne esiste anche un’accademia che ne protegge la tradizione, organizza eventi e ogni anno organizza anche una gara tra i ristoratori che possono parteciparvi con la loro ricetta. Questa accademia, senza scopo di lucro, ne tutela la tipicità del prodotto e promuove queste iniziative con l’intento di estendere la conoscenza del piatto.

La storia dello Stoccafisso racconta che le navi di Ancona, una volta arrivate nei fiordi norvegesi, per affrontare il viaggio di ritorno, facevano grandi scorte di questo pesce, riportandolo quindi fino a casa.

La tipologia utilizzata per la preparazione di questo piatto è chiamata “Ragno” ed è considerata la migliore.

Nella preparazione della versione anconetana, sono previste l’utilizzo di patate, pomodori, vino e una buona qualità di olio d’oliva. La cottura risulta lenta e molto lunga.

Ricetta dello Stoccafisso all’Anconetana.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...